Feed RSS

Archivi del mese: novembre 2015

Da “Rapidi pensieri”


Non ha nessun  valore sentirsi dire “maestro della parola”

se questa non ha la finalità di  unire  e scuotere le coscienze.

Carmelo Caldone

La rivelazione


images

E d’improvviso la voce di Erato,

ultima nota nella  silente sinfonia di un amore inconfessato.

Sognavamo l’unione dei nostri corpi

in quel che si chiamava vita

con le cattedrali di passioni e sogni

e  baci dischiusi come laghi aperti

all’umbrunire di un immenso orizzonte…

E…d’improvviso la voce di Erato…la rivelazione.

 

Carmelo Caldone

 

 

Lo specchio infranto degli amori


download (2)

E’ difficile specchiarsi in similitudine nello specchio infranto degli amori

c’è sempre un sorriso e una lacrima che l’uno vorrebbe togliere all’altra.

Carmelo Caldone

 

L’airone


21089553
Un airone con grandi ali d’argento
cadde nelle furie delle tempeste.
Poi, un improvviso tepore di sole gli ravvivò le ali
e volle credere in un nuovo volo
ma il cielo gli apparve gelido e scostante
da non dargli più la certezza di raggiungere
i suoi lidi sognati.
Ripose con paura le ali sul corpo
mentre gli occhi sotto fiere ciglia si distaccarono
e nella metamorfosi di una stella
volarono via, sulle onde dei mari
e sulla frescura delle montagne
che lo videro un tempo
libero e felice.

 

Carmelo Caldone

Le vie lattee


Al riscontro dei nostri corpi

svuoteremo il petto dai nostri sogni

ma nella semplice carezza affideremo

il nostro infinito.

…Siamo qui nei parchi di una città

nel rumore lento di altre anime

irritate da voci smarrite  dal tempo.

…Siamo qui ad occultare la realtà

come se dovessimo partire tra le nuvole

per poi cadere in lacrime di pioggia

su questa terra che ci accoglie.

 

Carmelo Caldone

Anime che si cercano


Non senti stasera

il respiro delle stelle?

Ascolta…son io che ti cerco.

Carmelo Caldone

.

…Andiamo… follia


…”Andiamo… follia

e dimenticherò  quella ragione che m’opprime,

andiamo dove si realizza il sogno

che io  da misero uomo temo.

Non di amore nei lidi

e di quieta pace potrò vivere

se non mi legassi  alle superbe grate

con il mio  cuore che si mostra alla luna…

Andiamo…follia

non c’è più tempo per pensare alla ragione

poichè lo stesso amore non ha intelletto

ed insieme all’amore che amiamo…fuggiamo per sempre,

l’ora fredda e senza abbracci

sta creando il suo covo

per vederci  perduti in questa vita….

…Andiamo…follia!

Caldone Carmelo

Condivido con ammirazione il prestigioso percorso della Poetessa Nunzia Dimarsico


ARTICOLO

Negli occhi di Venere


….Io che vorrei fondare il bene in ogni tratto della mia esistenza mi ritrovo in un tempo scordato….

e il mondo corre con i suoi innumerevoli fari di storie tra un argenteo paesaggio illuminato da lune.
Tutto sembra quieto e bendato negli occhi di Venere..ma scorrono fiumi di grida

mentre nello specchio dei ricordi una bellezza trema al suo amore perduto.

Carmelo Caldone

E…perchè ti porto nel cuore…


E… perchè ti porto nel cuore

che dovrò temere me stesso…

All’apice del cielo ho rimandato

ogni mio desiderio terreno

e ti salverò dal mio stesso amore

perchè solo così ti potrei amare.

…Prima di portarti via con me

devo purificarmi e discacciare l’uomo

che non mi si addice…

Addio amore…ma senza addio

la sofferenza delle ore mi tentano… senza di te

ma devo andare oltre e sorridere

come fa il ritaglio del sole nella sua alba.

Non amare questo poeta

poichè tra le righe della sua esistenza

indossa la maschera dell’apparenza

e forse ti rinnegherà per salvarti

dal suo stesso amore

un amore che non puoi comprendere

ma ti sfiora quando accenderai

un’altro lume o un’altra vela

sulla tua vita che amo….

Carmelo Caldone