Feed RSS

Archivi del mese: novembre 2015

Da “Rapidi pensieri”


Non ha nessun  valore sentirsi dire “maestro della parola”

se questa non ha la finalità di  unire  e scuotere le coscienze.

Carmelo Caldone

Annunci

La rivelazione


images

E d’improvviso la voce di Erato,

ultima nota nella  silente sinfonia di un amore inconfessato.

Sognavamo l’unione dei nostri corpi

in quel che si chiamava vita

con le cattedrali di passioni e sogni

e  baci dischiusi come laghi aperti

all’umbrunire di un immenso orizzonte…

E…d’improvviso la voce di Erato…la rivelazione.

 

Carmelo Caldone

 

 

Lo specchio infranto degli amori


download (2)

E’ difficile specchiarsi in similitudine nello specchio infranto degli amori

c’è sempre un sorriso e una lacrima che l’uno vorrebbe togliere all’altra.

Carmelo Caldone

 

L’airone


21089553
Un airone con grandi ali d’argento
cadde nelle furie delle tempeste.
Poi, un improvviso tepore di sole gli ravvivò le ali
e volle credere in un nuovo volo
ma il cielo gli apparve gelido e scostante
da non dargli più la certezza di raggiungere
i suoi lidi sognati.
Ripose con paura le ali sul corpo
mentre gli occhi sotto fiere ciglia si distaccarono
e nella metamorfosi di una stella
volarono via, sulle onde dei mari
e sulla frescura delle montagne
che lo videro un tempo
libero e felice.

 

Carmelo Caldone

Le vie lattee


Al riscontro dei nostri corpi

svuoteremo il petto dai nostri sogni

ma nella semplice carezza affideremo

il nostro infinito.

…Siamo qui nei parchi di una città

nel rumore lento di altre anime

irritate da voci smarrite  dal tempo.

…Siamo qui ad occultare la realtà

come se dovessimo partire tra le nuvole

per poi cadere in lacrime di pioggia

su questa terra che ci accoglie.

 

Carmelo Caldone

I poeti… in questi tempi (Poesia di Nunzia Dimarsico. Poetessa contemporanea)


Ci siamo nella promessa di un canto

e in un respiro..che vorremmo fosse per sempre…

nel tempo che s’annulla nell’inquieta ragione di un niente.

Ci siamo nell’attimo che fugge

nell’eterna incomprensione del male,

e ci siamo quando altrove la morte indossa una maschera spietata.

Ci siamo mentre una nazione piange

per un sangue versato

nell’innocenza confusa in un martirio rabbioso.

Ci siamo nell’incertezza delle stesse parole

e ci siamo con la paura che esala altri lunghi respiri.

Ci siamo in un mondo dove la furia

cresce nell’incompiuta sorte di un dolore

e mentre vogliamo che il bene sia sovrano

con il suo drappo chiaro ad avvolgere i destini più puri.

Ci siamo nella voragine oscura dei confini

che vanno oltre i loro limiti sicuri,

e ci siamo nell’adesso di un istante

e nell’onda mutante di un futuro senza eguali.

Ci siamo…

e chissà se domani vedremo un albore nella lucentezza del sole

o se lo stesso smetterà di abbagliare per una debolezza

che sprofonda nella notte…la più lunga!

Nunzia Dimarsico

16 novembre 2015

Anime che si cercano


Non senti stasera

il respiro delle stelle?

Ascolta…son io che ti cerco.

Carmelo Caldone

.