Feed RSS

Archivi categoria: News

Sabato 31 Agosto in piazza a Montescaglioso Carmelo Caldone recita le proprie poesie

Per i miei amici e sostenitori


matera presentazione

Annunci

QUANDO ATTENDI LA NOTTE


Quando attendi la notte

per chiedere clemenza nel sonno

non sarai che un’onda

nel grande mare degli amori perduti

quando all’alba le campane

rintoccheranno l’ora di un amaro-dolce ricordo

nelle labbra avrai l’ombra e la spina

e sorriderai dietro le sbarre

di una menzognera  felicità…

Libero è il vento che non trova pace

e prigioniera è la vita di chi ama

ma d’amore si diventa dolcemente immortale.

 

Carmelo Caldone

 

 

 

 

Amori e destini

Inserito il

amori e destini

Questa neve


ultima neve

è purezza di ogni umano pensiero o l’appello fluente del Divino a scendere sul fiore del giorno…e tu creatura altrove che al mio presagire dell’anima tremi oppure non sia che è più forte la meraviglia di un’altra alba del dolore di un amore perduto….saranno dissolti baci che scuotono le fondamenda di ogni tempo o forse sospesi gigli che s’inchinano sul nostro cammino che dolcemente più non ritorna…

 

Carmelo Caldone

per chi si ama (Carmelo Caldone)


lamento 2

Il ritorno alla casa natale


Mi ha accompagnato la sera alla soglia come se fossi ubriaco di stelle e d’alloro ho tinto la mia strada
storie e trame lontane nella lusinga dei tramonti
si schiudono nell’ora che ogni voce d’amore
al petto ritorna
e il paesaggio di carezza al cielo s’invola
mentre arde nel vento ogni memoria
…fossi stato l’immemore vagabondo
t’avrei comunque sognato
e negli occhi avrei il biancore del giglio
e il fuoco di un abbraccio che non si spegne

Carmelo Caldone

Il treno


Vena fluente che porta l’estasi di un’esistenza ritrovata
o lascia un frantumato sogno al suo sbatter di coda
ma disperso e violento è il bacio lanciato nell’aria
che ogni cuore amato non persuade,
fende paesaggi come dita o lame
a segnare un sorriso di chi apre o chiude una pagina d’amore,
culla di vento o stridii di freni con la sua luna materne a seguire
ma…la sua motrice è sempre avanti e si punisce di tempo
lasciando ancora nell’azzurro il bacio di due vite sospese…

 

Carmelo Caldone