Feed RSS

Archivi categoria: News

Sabato 31 Agosto in piazza a Montescaglioso Carmelo Caldone recita le proprie poesie

composta a Grottole nella terravecchia

Inserito il

La via dorata di memoria cui il messaggero sole disperde
e poi si ritrae nel sognante velo notturno e l’azzurro…l’azzurro miracolosa sensazione immaginando queste nuvole delle ciglia…di chi mi nutrì…

Carmelo Caldone

 

nuvole di sposa

Composta nella stazione di Grottole


 

Spiove il silenzio dove passarono treni dal triste commiato
ricordi ragazza i tuoi vent’anni? Allora inneggiavi il calice del blando arrivederci e alla tua giovinezza porgevi il fiore del loto. Ora non è rimasto che la tua veste nuziale d’immagini e voci sulla nostra terra rifiorita e quel bambino con l’alloro sulla fronte dal verde rimpianto…

“Frammenti”

Inserito il

Andate… creature del primo albeggiare

e parlate del vostro domani

e dimenticate ogni angoscia

come dimentica la neve la traccia dell’uomo.

Carmelo Caldone

Dalla mia finestra

Inserito il

“Il sole dirada timorose nuvole e si resta di trionfale attesa
e ogni distanza nel vuoto sarà poi colma di vittoria.
L’astro s’affaccia e splende di pensosità armonica
lasciando poi agli occhi solo una scia di una lacrima diretta nel cuore… “
Carmelo Caldone
il sole tra le nuvole

Da “Le mie meditazioni”

Inserito il

Libero è il vento che non trova pace e prigioniera è la vita di chi ama,ma d’amore si diventa dolcemente immortali.
Carmelo Caldone

lettera ai miei amici

Inserito il

lettera ai miei amici

Siamo passati…


Foto di antonio De Simone

pallide notti

Siamo passati in quella felicità che ancora ci sussurra: —_
-giammai senza di voi! – Svettano e cadono trame di foglie nel velo che rimembra quegli ascesi abbracci.Siamo passati nel tempo che fu….svanimmo… lasciando la nostra voce,i nostri corpi…….nel sonno…..”

 

Carmelo Caldone

 

La bellezza di una vastità(meditazione ispirata dalla foto di Antonio De Simone)


de simone

“Un luogo che esprime la bellezza della sua vastità
così lontano da folle con i suoi grandi occhi altrove.
Qui si ascolta il rumore dei voli quando vanno a planare in sogni nella madre terra …si ascolta le parole d’amore che volevo sentire,
un luogo per rimanere e nello stesso fuggire ma nel suo vento…dolcemente dimenticato

Carmelo Caldone

Polvere


polvere

Grottole 1964/1965


Un’immagine simbolica che ha ispirato

La mia raccolta Memorie Poetiche (il bambino dalla cravatta d’argento)

Grottole 1964/1965

la cravattta

Carmelo Caldone