Feed RSS

Archivi del mese: aprile 2016

da”Meditazioni” (Il destino)


Eppur si parte su treni sognanti ma si può scendere in stazioni diverse laddove l’aria illuminata del destino non perdona.

Carmelo Caldone

Annunci

Tratto da poesie oniriche “Il cigno”


Simile alla maestosa Regina dell’amore quando mette all’erta con le sue ali i militi della sofferenza e si nega all’abbraccio del volo…M’inchino come pietra miliare di un sogno e mi divampa con magnifica visione che negli occhi miei tracciano solo oceani senza sepolcro di navi…………..

 

Carmelo Caldone

Condivo con i miei cari sostenitori un bel ricordo alla festa del libro di Miglionico


io a miglionico

attestato mglionico

 

Amori che si cercano


Colei che si consola di virtù di attesa

ad ogni ora del giorno

mi mostra il suo non addio

ed io da misero umano sulle sue braccia

ancora anelo come l’aria

che si confonde al pianto della pioggia.

 

Carmelo Caldone

 

La possessione


La possessione non sarà mai amicizia

e nemmeno  amore

è solo una forma di un ego malato

che non ci porterà mai da nessuna parte

è solo una porta oscura che si apre nei labirinti  del nulla.

 

Carmelo Caldone

Da: Meditazioni


 

i ricordi che fanno male vanno abbelliti con un’anima sempre propensa ad amare…altrimenti la nostra vita sarebbe prigioniera come una stupenda farfalla fra i rovi dei rimpianti.

Carmelo Caldone

Sogno e lamento


…Uomo che ancora tu la chiami

con urlo tra le vene

e il sogno nel cuore ti diventa neve…

Sogno e lamento

fra i pugnali del tuo inverno…

Rimani tra i fuochi senza fiamma

ma che ardono senza pena.

Vivi per non morire

e inalberi speranze negli occhi suoi di pianto.

Uomo che ancora tu la chiami

e l’attendi alle porte del tuo abbraccio

o al requiem del tuo ultimo respiro…

 

Carmelo Caldone