Feed RSS

Nella sede del vento


download (2)

 

Nella sede del vento

il fragore delle anime

sfiorano il bene e la guerra.

Fra le vie …i lampi azzurri  dell’innocenza

sono falci illacrimate

che recidono le coscienze.

Dal fiore dell’esistenza

il rumore dei petali

risveglia un sovrano-dolce  ricordo

e i conflitti d’amore da sempre

scuotono ogni tremula stella.

Più breve di un ciclo vitale di un fiocco di neve

i baci vengono tolti come spine che dolgono

ma è un dolce…. e rapido infinito dono.

Nella sede del vento i cancelli degli incontri

da sempre s’ergono per non morire mai.

Nella sede del vento

quello che fu promesso all’uomo

potrebbe rubarla una falsa ragione

ed io se fossi stato un folle

ora non avrei l’amarezza nel cuore

nè l’ardire di uno scontato sole sulla mia fronte.

A chi daremo le colpe

per le carezze perdute?

Non ci resta che sentire il rombo delle onde

quando in alto portano i nostri nomi.

Li portano nell’assurdità di un cielo

che ascolta o non ascolta

ed acceca i nostri occhi lontani…

…Ma nella sede del vento i cancelli degli incontri

da sempre s’ergono per non morire mai…

 

Carmelo Caldone

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Un altra bellissima perla:)

    Rispondi
  2. ospiteincallita

    Bellissima poesia, Carmelo…
    Un’immagine in particolare è entrata dentro di me… A chi daremo le colpe per le carezze perdute?
    Merita sicuramente una riflessione, ha una musicalità antica e di rassegnazione, evoca nostalgia e rimpianti…
    Molto coinvolgente… Sono d’accordo con Carlo… Una perla…
    Buona serata
    Simo

    Rispondi
  3. Sai offrire parole senza tempo a chi non saprebbe trovarle …. Grande!

    Rispondi
  4. Le perle, come dicono gli Amici Blogger, sono nelle profondità dell’ anima
    E Tu, ci doni, non solo Perle ma soprattutto l’ anima
    Grazie, con tanta stima
    Gina

    Rispondi
  5. Bellissima chiusa, strepitoso! 65Luna

    Rispondi
  6. bellissima questa poesia……

    Rispondi
  7. Che versi caro Carmelo: ”Dal fiore dell’esistenza….scuotono ogni tremula stella.” Sono versi altamente poetici. La tua voce colpisce con intensità. Un abbraccio. Isabella

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: