Feed RSS

In ritardo nel tuo cuore


Sconfinata primavera

con le tue porte d’indefinibili fiori

che mi apri per una pena d’amore.

…In ritardo nel tuo cuore

con le mie ultime onde di una vita

tra il peregrinare  e voci spezzate

e nel nucleo di una stella

il mio pianto che non udisti.

Mi sorreggono i bagordi delle lune

per sedare la mia veglia

e queste  inutili frecce di versi

sul tuo cuore che non m’ascolta.

…In ritardo nel tuo cuore

pregando un’altra vita…

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Eccomi tra voi miei cari lettori e lettrici, scusate la mia assenza prolungata fra queste pagine di poesia.
    Carmelo Caldone

    Rispondi
  2. Molto bella, buon fine settimana 🙂

    Date: Fri, 19 Jun 2015 07:02:59 +0000 To: silvia-1959@live.it

    Rispondi
  3. Tristezza cosmica, che si dilata verso l’infinito, versi molto belli.

    Rispondi
  4. Le tue frecce di versi non sono mai inutili caro Carmelo.Prima o poi quel cuore ascolterà. E il tuo tornare qui è bellissimo. Grazie. Isabella

    Rispondi
  5. Ben tornato Carmelo a regalarci versi che profumano di quei fiori indefiniti! Molto bella!

    Rispondi
  6. Non si è mai in ritardo se la Poesia (Tua) parla così
    Bentornato, Carmelo
    Con affetto e stima
    Sentimental

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: