Feed RSS

Archivio dell'autore: carmelocaldone

Siamo passati…


Foto di antonio De Simone

pallide notti

Siamo passati in quella felicità che ancora ci sussurra: —_
-giammai senza di voi! – Svettano e cadono trame di foglie nel velo che rimembra quegli ascesi abbracci.Siamo passati nel tempo che fu….svanimmo… lasciando la nostra voce,i nostri corpi…….nel sonno…..”

 

Carmelo Caldone

 

La bellezza di una vastità(meditazione ispirata dalla foto di Antonio De Simone)


de simone

“Un luogo che esprime la bellezza della sua vastità
così lontano da folle con i suoi grandi occhi altrove.
Qui si ascolta il rumore dei voli quando vanno a planare in sogni nella madre terra …si ascolta le parole d’amore che volevo sentire,
un luogo per rimanere e nello stesso fuggire ma nel suo vento…dolcemente dimenticato

Carmelo Caldone

Polvere


polvere

Grottole 1964/1965


Un’immagine simbolica che ha ispirato

La mia raccolta Memorie Poetiche (il bambino dalla cravatta d’argento)

Grottole 1964/1965

la cravattta

Carmelo Caldone

Lettera ad un’anima nobile


versi scomposti

da “meditazioni”


Non mostrare lacrime a chi ti ha fatto del male ma fanne un’onda svanita nel meraviglioso mare della tua anima.
Carmelo Caldone

Colloquio di due innamorati


colloquio d'amore

L’altro senso dell’amore


l'altro senso dell'amore

Composta nella stazione di Grottole


stazione grottole

Spiove il silenzio dove passarono treni dal triste commiato
ricordi ragazza i tuoi vent’anni? Allora inneggiavi il calice del blando arrivederci e alla tua giovinezza porgevi il fiore del loto. Ora non è rimasto che la tua veste nuziale d’immagini e voci sulla nostra terra rifiorita e quel bambino con l’alloro sulla fronte dal verde rimpianto.

Carmelo Caldone

Il vagabondo(tratto da viaggi)


Una mezza sigaretta raccolta tra il vuoto dell’indifferenza e una mano tesa che diede carezze,quel vagabondo che si rassegnava dignitoso alla mente elegante del destino con un sorriso lontano dal volto simile a fronda vagante e svanita…e la città genuflessa ai suoi eterni combattenti del bene e del male.

Carmelo Caldone