Feed RSS

Tratto da: “Lettere ad un’anima nobile”


…E a te che… come le fronde del mio viale alla tua via del cuore ove si seda l’inverno dell’indifferenza e si ravviva d’intelletto di nuove primavere, io scrivo ….non c’è più onda che bacia l’orma nè rosa nel roseto quando pendula trema al vento che ora io potrei rimpiangere…e a te che scrivo che percepisci il rumore delle mie catene di ricordi…fossi l’ultimo fiocco di neve ti cercherei per argentarmi di sole quando si frange perdutamente nel tuo iride.

 

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: