Feed RSS

Archivi del mese: gennaio 2016

Stasera la mia poesia è ferma


Stasera la mia poesia è ferma

come una fronda dolente in un lago senza correnti

ma devo andare a prenderla poichè

fra le tante meraviglie è l’unica che non conosce la fine.

Carmelo Caldone

Annunci

Quel luogo lontano dal destino(frammento)


Quel luogo lontano dal destino”(frammento)
Laddove curva il mare quando un’onda come ripiegata ala di Musa s’adagia
scrivendo una preghiera.
Quel luogo lontano dal destino nell’ora che ripensa l’Eterno ad un figlio
senza finali strade e serene dimore…che sia quell’anima in fuga nel lento oscillare del tempo tra il vigore di un’anima senza fine.

Carmelo Caldone

foto di Carmelo Caldone.

Da ” Altri ricordi”


passeggiando

…E qui in altre strade nella lenta dissolvenza della luce

che m’appare lo sfuggito volo e il fervore

degli anni ribelli

che ora quieto mi placo

nella dolce sinfonia melanconica degli anni.

…Colei dalla veste azzurra e il grano delle mie pianure

ancora pone il suo lamento lontano…

E qui che rispondo chiuso nella mia urna

mentre brilla e grida la mia anima senza più ascolto…

 

Carmelo Caldone

Tratto da “Viaggi”


Vidi al binario venti un uomo…stazione Centrale di Milano
 un treno come una carezza gli sfiorò il fianco
mentre al volto puntava il suo faro arcano.
Venne da lontane stanze della metropoli  illuminata
per risollevarlo gli offrii un sorriso
ed assieme fumammo una sigaretta
inalando nell’aria qualche storia perduta o rinata…
D’improvviso in volo due colombe in olocausto d’amore
s’immolarono nei cieli
e se ne andò quell’uomo della stazione senza clamore
come una pagina scritta d’astanti
tra le ferree braccia di un tempo che non ritorna….
Carmelo Caldone
.

Da “Rapidi pensieri”


Il cuore dell’uomo ha la stessa misura

di una mano chiusa

ma non immaginiamo mai

se questa mano l’apriamo

quanto bene e amore può contenere…

Carmelo Caldone