Feed RSS

Il fiume


fiume

Fra queste correnti

naviga la rosa vermiglia del mio pensiero.

Quel che è stato non sarà mai più.

Trascina al mare la memoria

il  grande tumulto di anime perdute

e gli amori affondano e riemergono

nel disappunto o nella gioia del Divino.

Siamo naviganti tra le acque del destino

e tutto in silenzio passa

mentre dalla mia sponda

piango il mio fatuo apparire.

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Bellissima… Risuona nell’anima… 😊😊😊

    Rispondi
  2. “…Quel che è stato non sarà mai più….”
    E allora ci vine in soccorso la mente, il ricordo: quello dell’anima, del cuore, della ragione.

    Rispondi
  3. Caro Carmelo è un pò che manco ma è un piacere molto grande per me ritrovarti così in forma. Poesia dal largo respiro. Grazie Carmelo. Un abbraccio. Isabella

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: