Feed RSS

Tratto da “L’incontro”

Inserito il

Era la penultima pagina dell’inverno

ed esultai con la timidezza silente di un bambino

per quell’incontro ideato dalla clemenza del tempo.

…Da dove veniva quella creatura dal fare elegante

e quali senatori delle stelle

la conclamarono il mio cammino.

Fumi di mia disperazione

d’improvviso si diradavano

come il primo apparire dell’alba

e simile ad una freccia al cuore

mi centrò senza più angoscia e tormento.

Da quella penultima pagina dell’inverno

io non peno più in questa vita

e per non darla vinta agli arcieri degli amori

quando portano nei loro carnieri

le prede conflittuali di questo dolce-dolore

ma per sempre…bianchi e sospesi

saremo  nell’aria che non ci  consuma

senza mai nessun respiro di un terreno bacio

che s’interrompe!

 

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. l’ultima luna d’inverno domina la notte e gioisce ascoltando i tuoi versi
    Un affettuoso saluto
    Francesco

    Rispondi
  2. Prima o poi finirà anche l’inverno della vita… E sarà, di nuovo, primavera…
    Un sorriso

    Rispondi
  3. Gli amori fanno gioire, fanno soffrire, ma la loro freccia quando arriva arriva…e li viviamo.

    Rispondi
  4. Questo incontro, lascia, nell’ aria della Poesia, traccia di toccante eternità
    Con affetto e stima ti abbraccio
    Sentimental

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: