Feed RSS

Tratto da “Il giorno è stanco”


Vorrei andare

laddove mi accompagna

una cetra lontana dal fango

e che possa innalzare

le sue note armoniche

sui passeggeri cuori della folla…

Vorrei essere portato via dagli innocenti

nei loro regni senza corruzione

e poi ripartire su treni senza riposo

quando vanno a colpire il centro

di un cuore rassegnato all’oblio.

Mi sorriderà una bambina

e si aprirà un universo,

piangerà una donna

e s’aprirà un concerto

nelle stanze dell’Eterno.

Io vedo tutto questo

con tante fiaccole di perdono e lamento…

Ma il giorno è stanco

e s’aggrappa sulle ali della notte.

 

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Caro Carmelo, nei tuoi versi si respira tutta la profondità della tua Fede
    Un caro saluto
    Francesco

    Rispondi
  2. E c’è sempre una speranza…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: