Feed RSS

Ribellione e abbandono


I treni degli arrivi scivolano irrisori

nei binari della mia mente.

Colei che si consola di sola virtù d’attesa

si specchia in altre menti

ma non si quieta…

Non si quieta in questa spirale di passioni

a noi negate

nè freme e si macchia come dovrebbe il giglio

al rossore del nostro tramonto

e al sangue di nuovi idilli.

Sento quest’aria mutevole sotto la pace lunare

sento voci non fiorite

a quest’ora che si fa avida la speranza

e i disamori sono fulmini

scaturiti da un Dio triste.

I treni degli arrivi

ormai scivolano irrisori

nei binari della mia mente

e la follia di un abbraccio

non è che un tremore passato sul corpo.

La notte rassomiglia alla madre

ritornata in sonno

per soffiarmi via

la morte dentro…!

 

Carmelo Caldone

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. … per soffiarmi via la morte dentro…
    Che bella immagine, che sensazione leggera che sa di liberazione e leggerezza…
    Molto bella…
    Simo

    Rispondi
  2. Sono treni che dovrebbero percorrere solamente binari di
    piacevole attesa ma, sovente, prendono binari ingannevoli
    Come sempre la tua Poesia è irragiungibile
    Con affettuosa stima
    Sentimental

    Ps: ti ho scritto una e mail tempo addietro

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: