Feed RSS

Mi aspetta il giorno


Non ho che te ad ogni mio risveglio

ad ogni partire sui traghetti tormentati

del mio sonno.

Mi aspetta il giorno

con le sue maschere danzanti

e con la lusinga di centrare

per solo amore… ogni volto che mi passa vicino.

Se scrivo versi lo devo a te

che mi tieni  fra le coppe delle tue mani il cuore

e non m’importa dove arrivare.

Nelle platee ci andrà solo la mia ombra

mentre il mio accorato appello è in strada

e si tinge della tua orma

che mi consegna ghirlande nel corpo.

Quanta forza di queste sillabe volanti

come se volesse alimentare

un’altra vita dai giardini eterni.

Quanta gentile sofferenza

nell’ora buia dei mie regni

e possente m’affido nell’eleganza

di un silenzio d’amore.

Non voglio frastuoni e avide sensazioni

ma lasciarmi andare nella scia

di un volo senza requiem…

 

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. un amore mai sazio. Grazie maestro.

    Rispondi
  2. Si… l’amore è un volo senza requiem… Vera quanto bella…
    Grazie
    Simo

    Rispondi
  3. Se scrivo versi lo devo a te…. e’ una bellissima poesia che dice grazie alla Musa… BRAVO!
    Si scrive solo se c’è una Musa che carezza l’animo…. e la tua Musa sarà una Meraviglia per farti scrivere questi versi…. che ci doni con maestria!

    Rispondi
  4. Credo tu sappia quanto ami le tue parole, ma qui siamo all’apoteosi secondo me.
    Bellissima è non rendere merito a queste….

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: