Feed RSS

Lettere alle mie anime


…Ma dove devo  andare

anime mie

che tra la labilità di questa vita

ancora non riesco ad esprimere

quello che vorrei dirvi..

Devo patteggiare con le delusioni

per di nuovo accendere

un fuoco di speranze.

Tutto è stupore

persino nella bocca amara di un’alba

che punta il suo raggio

nei  corpi inermi e stanchi

dopo una notte padrona del peccato.

Meglio andar via

tra i giardini velati

e sentirsi neve che purifica

la fronda nera del male.

…Un amore incompiuto

o una stella a metà

è la stessa meraviglia

che mi da respiro ed esistenza.

 

Carmelo Caldone

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Bella caro Carmelo…”Neve che purifica…”Che bella immagine!!! Un abbraccio.Isabella

    Rispondi
  2. una poesia impareggiabile, figure metaforiche sviluppate con sentimento
    Un piacere leggerla
    Francesco

    Rispondi
  3. “…è la stessa meraviglia/che mi da respiro ed esistenza…”
    Nella vita tutto può meravigliare, tutto può sorprenderci, c’è l’uomo che nell’anima è cercatore, anche di emozioni. Forti, belle, come quelle che esprimi in queste tue parole.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: