Feed RSS

Il turbine della ragione


Il turbine della ragione

potrebbe non condurre alle verità

e le genti per un assurdo perbenismo

rinnegano le nascoste meraviglie

delle anime.

Siamo uomini o meglio creature

con le punizioni su noi stessi

e facciamo fatica a ritornare

sull’inguine azzurro dei mari.

Non ditemi nulla, uomini

o amanti con la farfalla nera dell’incerto.

E’  ormai tardi per illudermi

mi rimane il cerchio d’argento

del mio infantile sognare sulla fronte.

Al bivio dell’inverno e della primavera

sta ancora il mio fiore non reciso

e dalla fluente rugiada il mio pensiero

…che mai crolli semplicemente mortale.

 

Carmelo Caldone

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Hai ragione, la ragione spesso distrugge la vita e rende “morti” perchè anche se si pensa che razionalizzare sia una buona cosa, alla fine ci si pongono delle limitazioni e dei paletti che ostacolano la vera vita. Mi piace molto l’uso delle parole che hai fatto in questa poesia.

    Rispondi
  2. il fanciullo rimane sempre in noi, a volte un po sonnacchioso altre volte ritorna in auge, con la poesia succede spesso, poiché essa nutre i nostri sogni.
    Piacevole poesia, un caro saluto
    Francesco

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: