Feed RSS

Un poeta solo


Un trono ancora da definire

per un poeta solo

che non sa … se è per volere Divino

o per una marea d’irreale…

Hanno lasciato l’ingrato compito

agli uomini di temere

il figliastro del destino

quando si corrompe  e si ubriaca

soffocando creature.

Un  poeta solo… assorbe il grido

e il lamento

e negli  occhi di sgorganti   lacrime

un  poeta solo…vorrebbe dare un senso

come la delicata neve

sull’opacità di una primula dormiente.

Bisogna amare nella delicatezza del silenzio

e urlare quando dorme la notte

per risvegliarla nell’anima illuminata.

Un  poeta solo….lentamente

si ritira in posizione fetale

per rinascere ancora e stupirsi

nella meraviglia dei suoi respiri d’amore…

 

Carmelo Caldone

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Meravigliosa e commovente! Un poeta solo, ma anche rispettoso di un amore silente… urlato nella notte affinchè nessuno senta… tranne l’anima che assorbe quel grido, e forse lo sente!!! Bellissima… da concorso Carmelo!
    Mi inchino alla tua poetica che diventa sempre più elegante!

    Rispondi
  2. Grazie…mia cara Nunzia…è eleganza il tuo pensiero, la tua poesia
    Onorato e incantato…lo sono io
    Un caro saluto di profonda stima
    Carmelo

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: