Feed RSS

Al cospetto di un grande amore


Potrei essere un debole che fugge

o un impavido che vive

nel  sogno del suo volto.

Avrei desiderato il bacio effimero

che il tutto ripaga e quieta

ma poi?

Dove ci porteremo

se non nella crudele attesa

che spezza e denigra ogni amore mortale.

Avrei preferito fermare

un treno del destino

in quella stazione

dal binario senza numero reale

e salire per ricominciare un viaggio.

Un viaggio tra i bordi dei suoi occhi

o nel lume della sua eterna speranza.

 

Carmelo Caldone

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. lulasognatrice

    Splendidi come sempre, i tuoi versi…

    Rispondi
  2. le tue poesie in questa stazione sono luci accompagnate da armoniose melodie.
    Ciao
    Francesco

    Rispondi
  3. in ogni tuo verso sempre traspare la tua nobiltà d’animo.

    Rispondi
  4. mi piace questo tuo amore mai dichiarato, mai consumato, sospeso e per questo eternamente eterno.
    Buona settimana maestro.

    Rispondi
  5. Caro Carmelo che piacere leggerti ! Un abbraccio. Isabella

    Rispondi
  6. In quella stazione si vendono biglietti ancora nuovi per il viaggio dell’ amore
    Un abbraccione , Carmelo
    Ammirata sempre
    Mistral

    Rispondi
  7. Meravigliosa….”Un viaggio tra i bordi dei suoi occhi…” un viaggio d’amore e parole.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: