Feed RSS

Tratto da “Sensazioni senza fine”


Non volevi amarmi per non soffrire

e con finta indifferenza

all’offerta del mio cuore

a scudo ponevi la tua finta allegria.

Ricordo quell’onda sospesa

di un  mare ribelle,

ricordo l’estasi di un saluto

quando racchiudeva silenti concerti

in quel semplice blando arrivederci.

Ora nei nostri giorni

sconteremo le oscurità delle assenze

e per non morire dentro

invidieremo gli oceani

che si sposano con l’enormità dei cieli.

Ti ricordo indifesa

fra i baluardi del tempo che passa,

ti ricordo senza il fiorire di un bacio

ma estranei e distanti nei corpi

ci consegneremo agli altari immortali

dei grandi amori.

Ricordo i tuoi capelli

raccolti da un fermaglio  di stella

…senza fine.

 

Carmelo Caldone

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. com’è bello il tuo modo di difendere l’amore, il tuo amore, il suo amore…

    Rispondi
  2. “…Ricordo i tuoi capelli/ raccolti da un fermaglio di stella….”
    Ti fanno sognare le stelle carmelo, come i capelli delle donne, ricorrono spesso nelle tue poesie.
    E’ sensualità raffinata.

    Rispondi
  3. Una delle più belle! Una poesia che si nutre dell’eleganza del tuo pensiero!
    Complimenti!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: