Feed RSS

Tratto da”Abbandoni”


Spento ardore

nelle gelate mattine

quando si risvegliano campane.

Alata speranza in frulli di sogni,

pupilla ferita nella palpebra addormentata

tu dormi nelle cullate sere

e ti risvegli al dolce soffiare del vento.

Tu porti  nella tormenta del cuore

ancora quel bacio spezzato.

Rimani un fuoco senza fiamma

una pioggia senza acqua

un mare senza onde

e un diadema eterno

sul ventaglio delle tenebre…

Rimani un amore sognato

o una mia  stella lontana…

 

Carmelo Caldone

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Sempre bellissimi i tuoi versi…

    Serena notte,
    Lucia

    Rispondi
  2. Eh, ma che bella!
    La chiusa mi sa di dolce rimpianto.

    Rispondi
  3. un magia che si sviluppa nel tormento della mattina.
    Una piacevole lettura
    con simpatia
    Francesco

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: