Feed RSS

La strada del mio ritorno


Fra lo  stormo di queste vite

con menti  agogniate

sulle alture della felicità

io ritrovo sempre di più… me stesso

nella strada del mio ritorno.

Quello che incanta

non è detto che sia il compimento

delle nostre anime

c’è sempre il retrogusto

di ciò che abbiamo lasciato…

Il fiume rompe i suoi argini

nel clamore della sua piena

ma lascia comunque un disastro

sui fiori incolpevoli

che s’attinsero alla sola carezza

delle sue acque.

La strada del mio ritorno

è fatta di gerani d’ombra

cadute dai balconi delle mie reminescenze

e m’abbellisce il cammino

per non soffrire poi, nella quiete crudele

della mia solitudine.

 

Carmelo Caldone

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. un cammino di fiori…in salita ma cosparso di fiori. buona notte maestro.

    Rispondi
  2. Tornare indietro è un dovere verso i ricordi del nostro vissuto
    Le strade sono diverse ma mai uguali nel percorso della nostra anima
    Grazie, carissimo
    Con ammirazione sincera
    Mistral

    Rispondi
  3. Benevennto Pancrazio

    Ciao. Carmelo… le tue. belle poesie. mi affascinano. .
    sempre di piu’…
    Pancrazio Benevento. (Brasile)

    Rispondi
  4. Si torna sempre sulla strada percorsa, sul vissuto, spetta a noi trovare petali di gerani o impetuosi torrenti, ma sempre si torna. E’ il nostro intimo.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: