Feed RSS

Tormento di contrada (tratto da “Amori lucani”)


DSCF1792

Lassù un volo di sparviere

accompagna al riposo

una vecchia locomotiva senza carrozze

prima ancora che il banditore

gridi la sua noia senza le ali.

Segue le tue  ombre un giovane che ti ama

e ti presenti al lui nel riverbero

di una loggia infuocata:

Guarda che sudario porto nel seno

ne poggerai il capo quando sarò sposa,

di merletto bianco è ornato il mio guanciale

come le nevi della mia malinconica terra.

Perde incantata la luna le sue stille di pianto

ed io perdo nell’attesa i tuoi baci di sangue.

Voglio scordare le tue altalene scellerate

e i tuoi ciondoli di bestia alla gola

per non avermi mai sgualcita.

Perde incantata la luna le sue stille di pianto

ed io nell’attesa perdo i tuoi baci di sangue.–

Lassù un volo di sparviere

accompagna a morire

una vecchia locomotiva senza carrozze.

 

Carmelo Caldone

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. E il tempo passa nell’aridità di un amore sperato…

    Rispondi
  2. Ammirata sempre
    La Tua Poesia è sempre nuova
    Un abbraccio
    Eloisa

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: