Feed RSS

Lettera ad un’anima amica


Tu che m’accogli nella  platea del tuo sorriso

e da infante tentenno alla carezza

non destinata mia,

dimmi dove andrai domani

o forse fra un anno…o forse chissà quando,

dimmelo in modo che possa cercarti

così… senza darti disturbo.

Tu non sai ….ma ti cercavo ancor prima di conoscerti

e il mio grido d’aiuto l’udisti

me lo dice il segno di un fulmine

quando rivolta una  pagina di cielo.

Addio non darmi mai

e rispolvera la mia saggezza dormiente

e imbriglia la mia follia

e dimmi che il bene non è solo

nella scia dei tuoi occhi

e dimmi chi sono io.

Dove sei…ora,  in questo istante

mentre t’affido  i mie figli- versi

proprio stasera… che gli uomini gozzovigliano

senza sapere delle ali delle farfalle

nelle ragnatele della violenza.

Ti scrivo per non morire miseramente

in questa folla grave e senza abbracci.

Addio non darmi mai

lasciami l’angelica visione dell’infinito…

Tu che fosti designata dalla regina

che ondeggiò la mia remota  culla

addio non darmi mai…

 

Carmelo Caldone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Stupenda.

    Rispondi
  2. Mi ripeto con la parola di Vittorio: stupenda!
    Ci sono fili invisibili che legano le anime, e siamo fortunati quando si annodano. E per sempre.

    Rispondi
  3. ospiteincallita

    Bellissima Vittorio… Un inno del cuore e del sentimento.
    Un abbraccio
    Simo

    Rispondi
  4. Si legge… e si resta senza parole! E solo un brivido a testimonianza di una sana e gioiosa emozione! E’ una delle più belle che hai scritto… forse la piu’ bella perchè è il riflesso dell’anima nobile di un bravissimo POETA!

    Rispondi
    • Grazie Nunzia, del bravissimo poeta, mi fai emozionare…è una lettera ad una stupenda persona che ho avuto la fortuna di conoscerla…tutti noi abbiamo bisogno per migliorarci e se incontriamo un nobile e pulito specchio di un’anima..non possiamo che rifletterci per vedere la nostra parte più bella. E’ un esempio, un monito che bisogna custodirlo nel cuore…La chiusa che dice della paura dell’addio credo che faccia parte di ogni uomo…quando teme che le cose più belle possano finire.
      A presto e ti auguro tanta felicità
      Carmelo

      Rispondi
  5. Incredibilmente meravigliosa
    Il Poeta non scrive, emoziona
    Con stima
    Gina

    Rispondi
  6. Proprio stasera mentre gli uomini gozzovigliano, io ti saluto Carmelo e ti ringrazio per esserti iscritto al mio blog. Bella questa poesia, percepisco un’enpatia con il mio modo di essere, ciao a presto Giusy Lorenzini

    Rispondi
  7. stupende…chi doveva restare resterà.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: