Feed RSS

Negli occhi degli innamorati


All’erta sto nell’anima mia

come  se temessi  la rosa estirpata alla terra

e il suo svanire per sempre nel cuore.

Negli occhi degli innamorati  mi chiami

e come si risveglia il giorno …tu  mi tremi ancora.

Qui seduto sotto lo stamo della sera

oh innamorati , vi contemplo da pellegrino

che non conosce il letto e la virtù  del suo  sognare.

Meglio andarmene solo e stanco

per non portare allegrezza

all’istante che finisce.

Meglio chiedere clemenza al vento

per diradare la nebbia del rimpianto.

Chi sono io?

e dov’è il vostro domani?

Vi confondo all’urlo di una sirena

o al vagito fiorito della  vita,

vi penso nella catena  di una lacrima

ormai legata al rigo di un bacio

…che poi si ripiega al giustiziere del sonno.

 

Carmelo Caldone

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. ospiteincallita

    Che versi stupendi, Carmelo… Per chi ha amato tanto come tu hai fatto, osservare gli innamorati è un rammentare perduto e lontano, che col tempo si trasforma in sorriso… Ma il percorso è lungo e doloroso…
    Un abbraccio, caro… E buona giornata…
    Simo

    Rispondi
  2. Svanire….a volte accade che il profumo dell’amore, del nostro amore si perda e l’anima si rammarica.
    Ma che bella!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: