Feed RSS

La bottega di mio padre maniscalco(tratto dal mio primo libro d’esordio)


mio padre nella cavalleriaprimolibro

 

Su quel fianco della collina

dove il paese si spoglia

delle ultime vecchie case,

ancora rimane quella piccola bottega

di mio padre maniscalco.

Seppur di pietre eterne che il tempo

mai avrebbe scalfito

io ora le vedo cedute

spaccate dai miei ricordi di pianto.

Là che va la timida civetta

a dormire di giorno, stanca

nasconde ombre di memorie sotto l’ala,

che poi involandosi le libererà nei cieli.

Là che il sole lascia frammenti sulle tegole antiche

quali aloni di nostalgici abbracci…..

Sul fianco della collina

in quella piccola bottega con maestria

batteva i chiodi mio padre

sugli zoccoli ignudi dei cavalli!

 

Carmelo Caldone

(Fagnano Olona 1980)

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Carmelo che dire…assolutamente splendida!!! Mi hai lasciato senza parole con questo ricordo vivo nella tua anima…!! “aloni di nostalgici abbracci….” seppur di pietre eterne che il tempo
    mai avrebbe scalfito….. io ora le vedo cedute….spaccate dai miei ricordi di pianto”…questi punti li trovo aulici e magici allo stesso tempo…!! Complimenti!! Bacio Annette

    Rispondi
  2. Dole e intima, da leggere e rileggere…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: