Feed RSS

Una mia lettera agli amori


Creature disperse  nella selva

di rapide passioni…ascoltate!

Io vidi di fronte ai miei  occhi

le tre paure.

La prima era la vita

la seconda l’amore

e la terza la solitudine.

Mirai alla solitudine

seppur la vita m’offriva

il binario della lusinga.

…Ma poi?

Come si sfaldano le torri di felicità

lasciando macerie al cuore

così pure  la promessa della solitudine

fallisce

lasciando un tappetto senza traccia

nell’universo dell’ esistenza.

Ho preferito forse per vigliaccheria

il non sapere…consegnandomi

sulle braccia plumblee del mio io.

..E l’amore?

Ben venga questa esplosione

che devasta i cuori

ma è ambita da tutti.

Io sento e assorbo

la bellezza nera o la  lucente estasi

nell’attimo che dura il sole

e poi potrei sentire e vedere

il vostro lamento nelle stanze chiuse.

Non amate la solitudine

come non l’amo neppure io,

forse sono un vile che fugge

o il saggio che trema insicuro.

..E le tre paure?

Io le vidi di fronte ai miei occhi

ognuna aveva il volto del sonno

ognuno aveva la veglia dei corpi bianchi

nei regni eterni della notte.

 

Carmelo  Caldone

 

 

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. É davvero stupenda questa poesia 🙂

    Rispondi
  2. Caro Carmelo,farti i complimenti è quasi riduttivo
    per me. Dovrei inventarmi un nuovo aggettivo che possa far Brillare ancor di piú la Tua Arte.
    Grazie, le parole hanno un peso ma il mio Silenzio è solo per la Tua Poesia.
    Con affetto e stima
    Gina

    Rispondi
  3. Il volto del sonno rappresenta la caducità delle tre paure? Ma perchè temerle? La solitudine per un poeta è spazio per la creatività, l’amore per un poeta è fonte di ispirazione e la vita le contiene entrambe, per cui a spaventarla è la brevità delle stesse? Ma basta viverle con intensità accogliendo la felicità nel momento in cui si presentano! E farsene una ragione quando poi tutto scompare… come la stessa infelicità, tutto ha un suo tempo definito!
    E tutto finisce nel regno eterno della notte!
    Bravo!!!!

    Rispondi
    • Gentilissima Nunzia, è sempre un emozione rivederti fra le mie pagine, come sempre la tua saggezza da un senso di speranza su tutto. il tuo commento è arguto a cui e devo ammetterlo, mi mette in difficoltà. ma vedi….molte volte mi lascio trascinare dal mio umore e quando scrivo una poesia essa è figlia di ciò che provo..ma hai ragione… tutto ha un suo tempo definito, persino questa mia tristezza ha il suo tempo definito.
      Ti ringrazio di cuore e spero che ritorni.
      Un caro saluto e nel contempo ti auguro una serena, felicissima Pasqua.
      Carmelo

      Rispondi
  4. Vita, amore, solitudine, è il percorso dell’uomo, sono la paura e il vivere sino all’ultimo nostro giorno.

    Rispondi
  5. Non hanno peso la paure dell’ anima se ad accoglierle c’è tutto un mondo di poesia
    Il tuo mondo è raro e prezioso
    Abbraccione da Mistral

    PS Ti auguro una Buona Pasqua

    Rispondi
  6. Le tue poesie sono capolavori che suscitano sempre grandissime emozioni.
    Ti auguro una serena Pasqua
    Un caloroso abbraccio
    Trisch

    Rispondi
  7. Bela poesia
    Obrigada, pela visita
    Abraços….Araan.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: