Feed RSS

Il poeta di strada


Non c’era nei suoi occhi

il lampo del sorriso

nè l’enfasi di ritornare .

Ritornare dove?

Non era nato per ingannarsi la vita

ed era stanco

dell’orologio malato dal tempo

che puntava le sue lancette

in chissà quale cuore lontano.

Vendeva l’allegra-tristezza in versi

sulle soglie dei bar

per pagarsi l’illusione di vivere.

Quattro donne voltate di spalle

se ne andavano nella  sera:

era la notte, il giorno, l’alba

e il suo dormire.

Chi violò il suo tempo felice

quando la musica dei versi

era una ghirlanda tra le galere

della ragione

e vestiva il nudo effimero del corpo

come un mantello d’eternità.

Dov’è

col suo tardivo pentimento

la dea che uccisce la cetra del poeta.

Dov’è

colei che indossa l’abito da sera

macchiato d’altri amori

che poi lo fa cadere sul pavimento

come un magnifico petalo…perduto.

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Bello il paradosso tra allegria e tristezza… quest’ultima per le donne vestite del tempo e che ti voltavano le spalle?
    Perchè dici che la Dea ha ucciso la tua cetra? Se suoni ancora in un crescendo così tante meraviglie… di lei devi solo compiacerti… poeta!!!
    Bravo ti stai superando!!!!!

    Rispondi
    • Grazie Nunzia…bella ed intelligente domanda. ma questa poesia è visionaria oppure una premonizione.
      è una descrizione di come potrebbe essere il mio futuro…ma spero che questa dea non uccida mai nessuna cetra.
      Ti auguro una felice sera
      Carmelo

      Rispondi
  2. Mi hai spiazzato, oltre che stupito.
    Un componimento che profuma di cantori antichi ma di vita attuale, un poesia che attraversa la vita senza essere datata…forse come chi cerca stancamente un cuore perduto. Sublime.

    Rispondi
  3. Bellissima l’immagine dell’orologio malato di tempo!

    Rispondi
  4. Mi piace l’idea delle donne che rappresentano le varie parti del giorno.
    Questa poesia scivola..bella!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: