Feed RSS

Lettera alla vita (seconda parte)


Dopo il tuo primo bacio

profumato di latte e di grano

m’avviasti sulle ali ferree di un treno.

Tenero come la giovane canna nella palude

mi flettevo nell’incanto delle tue città,

Asciugavi il mio sudore e la mia lacrima

con le dita incantevoli che odoravano di mondo.

M’amavi come io amavo te

poichè solo nell’ombra di un petalo

apprezzavamo ogni respiro dell’aria.

Felice come l’airone nell’azzurro

planavo nei giovani laghi dei miei anni

e fra i ponti del bene ed il male

la mia riva moriva e viveva

nel fluire dei tuoi tramonti

nel fluire delle tue notti

nel fluire delle tue ore…

nel fluire dei tuoi silenzi

senza risposte….

…….

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Buongiorno Carmelo, questa Lettera, se Tu permetti,
    vorrei metterla sotto il mio albero di Natale, per renderlo piú prezioso e soave.
    L’ Amore e la Poesia in questi superbi versi sono Sovrani.
    Con un abbraccio ti auguro una settimana serena e lieta
    Per farti gli auguri, ripasso
    Gina

    Rispondi
  2. Permetto…permetto, cara Gina…la mia lettera si troverà bene sotto il tuo albero di natale…immagino pieno di poesia e luci…
    Mi auguri serenità, ed io inoltro il tuo messaggio al mio cuore posseduto dal vento
    Carmelo

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: