Feed RSS

Le voci della città


index

Sotto la mantiglia della notte

quante voci confuse

echeggiano come treni sibilanti.

L’aria si profuma d’abbracci,

si profuma di sonno degli innocenti

e, si profuma del giglio estirpato!

Quante voci nelle taverne

a rimuovere un ricordo

tra bicchieri fluenti di birra

ma l’indomani più forte  il dolore

brinderà alla sua vittoria.

Quante voci

sotto la mantiglia della notte

sotto questa notte di plenilunio.

Sommo, immortale occhio

in pena e disorientato

per il nostro apparire…..

Carmelo Caldone

Annunci

Informazioni su carmelocaldone

Scrivimi: caldonegs@virgilio.it

»

  1. Nonostante l’occhio in pena la tua notte appare dolce 🙂

    Rispondi
  2. Notti e luna piena ci confondono spesso con le loro
    emozioni
    Anche la mia voce si complimenta con il Tuo bel poetare
    Buon pomeriggio
    Con stima
    Gina

    Rispondi
  3. Grazie Gina son ben felice di sapere che la tua voce si complimenta col mio poetare.
    e la tua voce…. è una voce poetica di valore.
    Ricambio la stima
    e felice serata.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: